Categorie
Tutorials

L’importanza dello storytelling

Qualunque sia il contenuto da condividere, tutto dipende dallo storytelling ovvero come racconti la storia.

Esistono tanti modi per fare storytelling

Quando si pianifica la comunicazione visiva, alcune delle domande più importanti a cui rispondere riguardano lo storytelling. Che tu stia lavorando a un film o a una presentazione dal vivo, o utilizzando tecniche come l’editing non lineare o la grafica animata, i principi della narrazione sono gli stessi.

Costruisci una narrazione

Potresti aver sentito il detto che una storia ha un inizio, una parte centrale e una fine, ma non necessariamente in quest’ordine.

Ecco un arco narrativo comune e domande chiave a cui rispondere che ti aiuteranno a sviluppare la tua storia.

Il nostro eroe ha bisogno di qualcosa ed è importante:

  • Chi è l’eroe della storia?
  • Cosa vogliono e perché lo vogliono?
  • Cosa succede se non lo capiscono?

La posta in gioco dovrebbe essere la più alta possibile per entrare in contatto con il tuo pubblico.

Il nostro eroe incontra un ostacolo:

  • Qual è l’ostacolo?
  • Perché è lì?
  • Possono superarlo?
  • Se è così, come?
  • Se no, perché? E cosa devono fare invece?

Superare l’ostacolo:

  • Come si avvicina all’ostacolo?
  • Questo piano funzionerà?
  • Come ci riescono?

Anche se stai lavorando a un progetto senza una narrativa chiara, probabilmente troverai comunque quelle fasi chiave della narrazione rilevanti e utili da rivedere.

Ad esempio, se stai creando un video di marketing per un nuovo prodotto che risolve un problema comune, puoi pensare al pubblico come al tuo protagonista. La loro storia inizia con loro che affrontano una sfida, ignari del tuo prodotto e di come può aiutare. Da lì, il tuo pubblico intraprende un viaggio dalla scoperta e dall’apprendimento del tuo prodotto all’utilizzo per risolvere il proprio problema: la parte centrale e finale di questa narrazione.

Entra in contatto con il tuo pubblico

Il modo più importante per coinvolgere il tuo pubblico è aggiungere emozioni umane alla storia. Potresti mostrare le origini di un’azienda, la trasformazione di un personaggio o la tua storia di scoperta personale: se riesci a trovare le emozioni umane che guidano gli eventi nella storia, il tuo pubblico avrà una potente ragione per impegnarsi.

I personaggi a cui il tuo pubblico si preoccuperà di più saranno quelli che sembreranno più umani. La Pixar lo ha dimostrato con la sua famosa lampada animata che gioca con una palla. Se i personaggi rispondono agli eventi con emozioni umane, il pubblico si connetterà con loro.

Essere chiaro

Evita di presumere che il tuo pubblico sappia qualcosa che non hai condiviso esplicitamente con loro. Se ci sono delle lacune, dovrai colmarle perché il pubblico si disconnette quando non capisce cosa sta succedendo.

Storytelling per informare, educare e divertire

L’obiettivo del narratore è quello di dare al pubblico – e il pubblico ha bisogno di sentirlo. Se il tuo pubblico impara qualcosa di nuovo, acquisisce una comprensione più profonda o è coinvolto e intrattenuto dal tuo progetto, sentirà che è stato tempo ben speso e forse tornerà per saperne di più.